WILL: al via il primo percorso di accelerazione delle idee per il settore idrico

WILL: al via il primo percorso di accelerazione delle idee per il settore idrico

DATA

16.01.2023

La prima edizione del programma di accelerazione di WILL ha carattere internazionale con importanti ricadute sul territorio.

Soluzioni innovative provenienti da tutto il mondo, dieci progetti selezionati che rispondono alle sfide del settore idrico, ideati da giovani motivati e con iniziative promettenti dal punto di vista dell’applicazione reale nel settore: tecnologia, fantasia, flessibilità e competenza. Questi gli attributi distintivi con cui il 13 gennaio ha preso il via il programma di accelerazione di Will Water Innovation Living Lab, il progetto per spin-off e start-up del settore idrico, creato e gestito grazie alla collaborazione di soggetti industriali, accademici e della filiera. Un’idea nata all’interno degli spazi del nostro Hub di via Branze, che aggrega aziende, ricercatori, associazioni, enti per lo sviluppo dell’innovazione, divulgando una cultura sistemistica e diffondendo soluzioni accumunate tutte da una forte ricaduta sul territorio.

Il progetto, che vede tra gli attori chiave Bonomi Group, i partner tecnologici Isle Utilities e CSMT Innovative Contamination Hub con la collaborazione di Acque Bresciane Srl SB e Università degli Studi di Brescia, ha lo scopo di ricercare e incentivare soluzioni innovative che affrontino le sfide del settore idrico, ad esempio: trattamento delle acque e delle acque reflue, analisi dati real-time, rilevamento perdite e rete idrica intelligente, trattamento dei fanghi e recupero dei nutrienti, efficienza energetica e monitoraggio delle emissioni di GHG, controllo e gestione degli inquinanti emergenti.

La call si è conclusa con dieci start up selezionate su 19 candidature ricevute da tutto il mondo. Le non selezionate, perché più mature rispetto alle altre, e che quindi non necessitano di un percorso di accelerazione, contribuiranno anch’esse a fornire risposte concrete alle sfide del settore idrico grazie alla rete di soggetti creata con il progetto WILL.

Le dieci start up selezionate provengono: tre dal Sud Africa, due da UK, due dalla Germania, una dagli USA, una dal Canada e una dall’Olanda. Seguiranno un programma intensivo che fornisce conoscenze, strumenti e connessioni per garantire il successo della soluzione innovative. A partire dal 13 gennaio parteciperanno gratuitamente a un programma di sedici settimane composto da seminari formativi, coaching, co-working, networking e tanto altro, su temi legati alla gestione di una start up/spin-off, dagli aspetti legali, al modello di business & go-to-market, agli investimenti e al marketing.

Fondamentale nel percorso è la possibilità di confrontarsi direttamente con le aziende del settore, sia di tipo industriale che utilities, che mettono a disposizione il proprio know-how, le proprie persone e le strutture necessarie a testare e migliorare le tecnologie proposte.
I docenti e coaching del percorso provengono dal mondo delle start up, grazie alla collaborazione con START UP PIACENZA, incubatore e acceleratore, CIAMBELLE DIGITALI, start up resident dell’hub CSMT, esperti di innovazione di CSMT, Unibs e provenienti da Isle Utilities, società internazionale di consulenza nel settore idrico, con quartier generale inglese e con filiale italiana basata all’interno dell’hub bresciano.

Scopri il profilo delle START-UP di WILL


Per ulteriori approfondimenti

DATI DEL POST

AREA

TRASFERIMENTO TECNOLOGICO



REFERENTE

Gabriele Zanetti

Responsabile Trasferimento Tecnologico

CSMT

MOBILE

366 6642226


TELEFONO

030 6595110



condividi