Transizione 4.0: potenziamento dei crediti di imposta per gli investimenti in beni immateriali e formazione 4.0

Transizione 4.0: potenziamento dei crediti di imposta per gli investimenti in beni immateriali e formazione 4.0

DATA

03.05.2022

Il Decreto Aiuti 2022 prevede il potenziamento dei crediti d'imposta per la formazione 4.0 e per gli investimenti in beni immateriali 4.0. Le aliquote relative alla formazione passano al 70 e al 50%, quelle relative ai beni immateriali al 50%.

Le novità sono previste dal Decreto Aiuti 2022 approvato il 2 maggio dal Consiglio dei Ministri n. 75 (bisognerà attendere la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale affinché i provvedimenti previsti entrino immediatamente in vigore).

Si tratta di agevolazioni relative a:
- formazione 4.0
- investimenti in beni strumentali immateriali 4.0

Per quanto riguarda la FORMAZIONE, le aliquote passano dal 50% al 70% per le piccole imprese e dal 40% al 50% per le medie imprese. L’obiettivo della misura, introdotta dalla legge di bilancio 2020, è creare o consolidare le competenze dei lavoratori dipendenti in relazione alle nuove tecnologie rilevanti per la trasformazione tecnologica e digitale delle imprese.

Per gli INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI IMMATERIALI (software, sistemi, piattaforme e applicazioni), le aliquote passano dal 20% al 50% per investimenti effettuati fino al 31 dicembre 2022 (e fino al 30 giugno 2023 solo se entro fine 2022 è stato pagato un acconto pari ad almeno il 20% del valore dei beni acquistati). La misura, introdotta dalla legge di bilancio 2017, ha lo scopo di supportare e incentivare le imprese che investono in beni strumentali immateriali per la trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi.

CSMT accompagna le imprese nel percorso di trasformazione digitale. È in grado di implementare in azienda progetti di innovazione di processo e di prodotto, di trasferimento tecnologico su macchinari e impianti (interconnessione, sensorizzazione, revamping digitale, ottimizzazione dei processi) effettuare perizie e seguire il progetto per l'ottenimento di incentivi fiscali (credito d’imposta) o valutare l'accesso a fonti di finanziamento pubbliche a fondo perduto (bandi europei / nazionali / regionali). Dal 2017 CSMT è attivo nell'assistenza alle aziende con pareri, consulenze e redazione di perizie giurate, supportando sia gli utilizzatori che i produttori di macchinari nelle valutazioni preliminari, nell'interconnessione e attestazione delle caratteristiche richieste.

CSMT è un ente accreditato da Unioncamere come Centro di Trasferimento Tecnologico 4.0, secondo il decreto direttoriale MISE del 22 dicembre 2017. Gli ambiti tecnologici certificati sono: Soluzioni per la Manifattura Avanzata, Manifattura additiva, Realtà aumentata e realtà virtuale, Simulazione di prodotto e/o di sistemi produttivi e/o logistici, Integrazione verticale e orizzontale, Industrial Internet, Internet of Things e/o Internet of Machines, Cloud, Cybersicurezza e business continuity, Big Data e Analytics, Sistemi di e-commerce e/o e-trade, Geolocalizzazione, Sistemi informativi e gestionali, System integrator applicata all’automazione dei processi.


DATI DEL POST

AREA

TRASFERIMENTO TECNOLOGICO



REFERENTE DEL POST

Pierfederico Cancarini

Trasferimento Tecnologico

CSMT

MOBILE

3298394217


TELEFONO

0306595111



condividi