Projects

  • HEATLEAP PROJECT - Low-Grade Waste Heat recovery in steel-making industry by coupling of Large Heat Pump and Gas Expander

    DESCRIZIONE DEL PROGETTO
    Gli scarti di calore a bassa temperatura (<70 gradi centigradi) sono presenti in diversi settori ad alta intensità energetica, ma difficilmente possono essere valorizzati utilizzando tecnologie convenzionali, quale ad esempio, il ciclo Rankine organico. Tuttavia, l'impiego di alcune tecnologie innovative emergenti può garantire un miglioramento del riciclo energetico e un risparmio di CO2.

    L'obiettivo del progetto HEATLEAP è l'implementazione di tecnologie di recupero del calore di scarto adatte a diverse tipologie di industrie ad alta intensità energetica, al fine di testarle su scala reale e dimostrare i loro benefici ambientali ed economici.

    BUDGET
    Budget totale del progetto: 6.526.579 euro.
    Contributo finanziario dell'UE: 2.475.868 euro.

    WORK PLAN
    Data di inizio: giugno 2020
    Durata: tre anni

    RESPONSABILE DI PROGETTO ED ENTI PARTNER
    Ente soggetto capofila: Turboden S.p.A., Manager: Marco Baresi
    Ente partner: Ori Martin acciaieria e ferriera di Brescia S.p.A.
    Ente partner: CSMT Gestione Scarl
    Ente partner: Rina Consulting
    Ente partner: Rina Consulting – Centro Sviluppo Materiali S.p.A.
    Ente partner: COGEN Europe

    RISULTATI ATTESI
    • Installazione di tecnologie innovative per il recupero del calore di scarto nelle industrie ad alta intensità energetica. La pompa di calore LHP (5-7 MWth) sarà utilizzata per recuperare grandi quantità di calore, al fine di sostituire le tecnologie a carico di base di combustibili fossili nei sistemi DH utilizzando il calore di scarto a bassa temperatura. Un innovativo espansore di gas modulare di piccole dimensioni sarà installato nelle industrie ad alta intensità energetica, riducendo la pressione del gas nel gasdotto e producendo elettricità
    • Implementazione di un sistema di monitoraggio per la raccolta e il trattamento dei dati al fine di valutare i reali benefici ambientali (ad es. inquinamento atmosferico e riduzione dei gas a effetto serra, ecc.)
    • Adozione di un nuovo modello di business per superare le principali barriere alle soluzioni di recupero del calore di scarto nei settori ad alta intensità energetica



      Al seguente link è possibile leggere l'articolo del Giornale di Brescia che descrive il progetto HEATLEAP: Nuove Tecnologie per recuperare calore 

    HEATLEAP PROJECT  -  Low-Grade Waste Heat recovery in steel-making industry by coupling of Large Heat Pump and Gas Expander
  • back